Sogno una terra dove i colori si possano unire senza pregiudizio alcuno, dando vita ad incantevoli sfumature...

lunedì 7 novembre 2011

Un tuffo nel passato...

In uno dei miei momenti di incontrollabile nostalgia, in cui mi faccio trasportare dai tanti ricordi che riaffiorano alla mente, eccone uno che mi colpisce più di tutti e, come una lampadina, si accende nella soffice nuvoletta apparsa proprio sopra la mia testolina (Ebbene si, immaginarmi come in un cartone o, meglio, in un fumetto con nuvoletta annessa rende abbastanza bene l'idea!)...
Con passo frenetico mi dirigo in camera mia, corro verso la libreria ed eccola lì:
la dimenticata scatola dei ricordi, rigorosamente viola!
Dopo averla osservata a lungo, finalmente mi decido e la tiro fuori da quel polveroso scaffale... E sotto qualche pacchetto di sigarette limited ediction (una delle tante collezioni lasciate a marcire, finite già prima di averle cominciate!!), foto di me da bambina e altre scartoffie varie, riesco ad intravedere qualcosa di giallo e familiare:
IL MIO VECCHIO DIARIO SEGRETO!

Mi ricordo come se fosse ieri il mio undicesimo compleanno, in cui finalmente mi regalarono il tanto atteso diario segreto! Era così tanto desiderato da me, quanto odiato da mia madre... Eh per forza!! Ripetevo in continuazione alla mia povera mammina che volevo assolutamente quel diario e che lei non me lo voleva comprare:
"Sei cattiva però!! Non sei proprio come tutte le altre mamme... loro l'hanno comprato subito alle mie amiche! Ce l'hanno tutte in classe, ed io solo l'unica a non averlo... uffaaa!! Eddaiii Mamma, ti prego!!"
E al suo ennesimo no, scoppiavo in lacrime:
"Ma perché devi  fare sempre così?? Perché non sei come tutte le altre mamme?? Ti odio!!"
Si, lo so... tipico comportamento odioso da bambina viziata! (un po' lo ero, lo ammetto!)... Ma, purtroppo,  pensavo fosse l'unico metodo in grado di funzionare, quando in realtà aveva il risultato opposto... adesso l'ho capito!
Fatto sta che finalmente avevo ottenuto ciò che desideravo, ed ero letteralmente su di giri... Ero euforica!! Non vedevo l'ora di iniziare a scrivere tutto quello che volevo, soprattutto i segreti più intimi, tranquillamente custoditi all'interno di quel diario a prova di impiccione! Eh si, l'idea di poterlo chiudere con un lucchetto, la cui unica chiave era nascosta dove solo io potessi sapere, era la cosa che mi piaceva di più di possedere un diario segreto... Sapevo che i miei segreti erano al sicuro (almeno era quello che poteva pensare un'ingenua bambina! Solo qualche anno più avanti verrò a conoscenza della grande utilità di quei lucchetti fasulli... bastava qualsiasi oggetto appuntito per aprirlo, anche un semplice stuzzicadenti)... Ma io vivevo ancora nella convinzione che nessuno lo potesse aprire senza la giusta chiave (d'altronde avevo saputo da poco che Babbo Natale non esisteva, almeno questa convinzione me la dovevano lasciare... Scoprire due verità del genere insieme mi avrebbe tragicamente traumatizzata!)
Eppure a volte, al contrario, andavo a scrivere proprio quei segreti che non avevo il coraggio di rivelare, nella speranza che il diretto interessato in qualche modo riuscisse a leggerli! E' in queste occasioni che mi chiedo: Ma come cavolo funziona la mente umana??? MAH!! Ad essere sinceri, una risposta chiara non sono mai riuscita a darmela... Certo è che, per quanto riguarda il diario segreto, ero la contraddizione fatta a persona; mi piaceva un sacco il fatto di custodire i miei segreti al sicuro dietro ad  un lucchetto, ma dall'altra parte, invece, spesso ero spinta a scrivere proprio ciò che non avevo il coraggio di dire, sperando che in qualche maniera venisse allo scoperto!

Essendo a conoscenza della tenera età in cui ho iniziato a scriverlo, potete solo immaginare la dolcezza che mi ha trasmesso rileggerlo...
"Di questo diario pensa a ciò che vuoi, ma pensa soprattutto a farti i cazzi fatti tuoi!" 
AhahahahahahXD... Che ridere!!! Solo questa piccola introduzione mi ha fatto piegare in due dalle risate!! Che tenera, non riuscivo a dire una piccola parolaccia neanche nel mio diario segreto... Non posso dire di non averci almeno provato, però poi l'ho sbarrata e corretta immediatamente! Ho riso per almeno un quarto d'ora, prima di riuscire ad andare avanti con la lettura... Se già questa piccola introduzione mi ha fatto questo effetto, non voglio proprio immaginare il resto =D

18/07/2001
Caro diario,
Ti annoi tanto quando non ti scrivo, vero? Beh!... credo proprio di si.
Oggi sono andata al compleanno di V. Mi sono divertita moltissimo e, come al solito, la mia goffaggine ha avuto la meglio su di me! Ne ho combinata una delle mie (mi sono versata la coca-cola addosso). Ma perché non mi sto mai ferma?!?!
E con il pantalone bagnato (infatti mi prendevano tutti in giro e continuavano a ripetere: "Iris si è fatta la pipì addosso!", che scemi!!) ho giocato a POSTA insieme ai miei amici: ho avuto qualche bacio, però sulla guancia. Poi abbiamo giocato a RISCHIO O VERITA' e V. mi ha chiesto se mi piaceva A. ed io ho detto di NO! (in verità un po' mi piace)


TIME OUT!!
Ma vi ricordate quei giochi stupidissimi che puntualmente si facevano ad ogni festa di compleanno??? POSTA?? RISCHIO O VERITA'?? IL GIOCO DELLA BOTTIGLIA??
Oddio, io ne ho un bruttissimo ricordo... non li vivevo affatto bene!! Ho impressa in mente la scena: tutti seduti a terra in cerchio ad aspettare il loro turno, la loro domanda o, peggio, il loro pegno come se dovessero andare al patibolo... almeno per me era così!

E tra amori immaturi, piccole cotte, antipatie e sfoghi di ogni genere, ecco che mi salta all'occhio qualcosa di davvero strano:
LA CARTA DELLA CONFEZIONE DELLE GOMME AIR VIGORSOL!!
Rimango un po' perplessa, intenta a capire cosa ci faceva quella carta fuori dalla spazzatura e per di più nel mio diario segreto... Quando nella confusione spunta un grosso sorriso: iniziavo a ricordare!! Proprio in quel momento mi accorgo della piccola didascalia che avevo scritto lì affianco:
Qui dentro, fra tante gomme, ce ne era una fortunatissima che ho personalmente dato ad A. R.
A. TI AMO!!!

Ebbene si, A. era la mia super cotta adolescenziale... E chi se lo scorda!! Ero pazza di lui, ma forse questo lo avevate già capito... E se non vi è ancora chiaro, beh, basta dirvi che ho conservato e custodito con molto amore anche il suo braccialetto rotto e caduto a terra, per togliervi qualsiasi dubbio... Almeno credo!! Non ricordo quanti anni sia durata questa cotta, so soltanto che erano veramente tanti per fortuna giunti al termine!!

La mia lettura finisce con alcuni messaggi ricopiati nelle ultime pagine del diario!! Non potevano mancare quei messaggi che vuoi conservare ma non far leggere a nessuno... e quale posto migliore del diario segreto per trascriverli prima di cancellarli?!?

Avrei voluto continuare a leggere ancora e ancora, ma purtroppo il diario finiva lì... Ogni tanto ci vuole un tuffo nel passato, soprattutto nei momenti di nostalgia... E per fortuna esiste la scrittura che ce lo permette!!
"VERBA VOLANT, SCRIPTA MANENT"

12 commenti:

  1. Rileggere i vecchi diari è sempre una grandissima emozione!
    audrey

    RispondiElimina
  2. Anche io avevo un diario...Quanti ricordi...

    RispondiElimina
  3. Che bello rileggere i diari!!! C'è da sbellicarsi dalle risate, io mi vergogno così tanto a volte pensando che qualcuno magari li ha anche letti...i miei erano pure senza lucchetto...oh, mamma mia!

    RispondiElimina
  4. Quando sono andata a vivere da sola e ho svuotato la mia camera mia mamma pretendeva che buttassi via i vecchi diari, dove ho scritto un po' di tutto. Invece non ci sono riuscita e sono ancora con me nel mio garage.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Solo una cosa posso dirti: "Che bello scrivere!"

    RispondiElimina
  6. Ho un cassetto sotto il letto pieno di diari segreti...di cui il primo ho iniziato a scriverlo a 12 anni. Ora scrivo sempre un diario poersonale...però in questi ultimi due anni ho un po' mollato. Preferisco il blog.. :)

    RispondiElimina
  7. @Audrey: sono assolutamente d'accordo con te=)

    @Memole: Rimangono sempre i ricordi più belli :)

    @FruFru: Ahahah Spero che i miei nome li abbia letti nessuno =D

    @Kylie: Avrei fatto anche io la stessa cosa :)

    @Emily: Hai perfettamente ragione, anche in questo caso è la frase più adatta =)

    @Erika Scatena -the princess-: I diari più vecchi rimangono sempre i più belli e teneri da rileggere :)

    RispondiElimina
  8. mi prometti di non ridere???
    ma sai che lo avevano regalato anche a me
    in occasione della cresima??? =D

    RispondiElimina
  9. E perché dovrei ridere?? :)
    Spero tu lo abbia anche scritto e conservato, magari rileggendo si che mi farei quattro risate =D ...scherzo ;)

    RispondiElimina
  10. gnè gnè... :-P
    ;-)

    RispondiElimina
  11. Anche io ho valangate di diari che custodisco gelosamente! Negli ultimi anni i ricordi li affido al blog ma...non è la stessa cosa. Non si può essere sinceri al 100% sul blog, come invece accade col diario segreto.

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti! Adoro questo sito web, ho votato il sito anche su Net-parade.it. Comunque io mi chiamo Iris, e sono una blogger da taaaaaaanto tempo, e devo confessarvi che la grafica di questo sito è ottima! Ho salvato il sito sulla barra dei preferiti.
    Anche io tengo un diario segreto, e guai a chi lo tocca!!!!
    Voglio dire una cosa all'amministratrice del sito, Iris (si chiama come me!): contattami a questo indirizzo e-mail: colairis01@gmail.com. Perché? Perché devo dirti delle cose importanti, tu contattami e io, via e-mail, ti dirò alcune cosette. CIAO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ;-)

    RispondiElimina

E tu che ne pensi??

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...